Profilo di ricerca del FB 02

The content on this page was translated automatically.

Indirizzo

Università di Kassel
Facoltà 02 Studi umanistici e culturali

Direttore del Dipartimento
Dr Hans Grote
Kurt-Wolters-Straße 5
34125 Kassel

F. Schleiermacher, Kurze Darstellung des theologischen Studiums, 2a ed. 1830, § 132.

La perfetta comprensione di un discorso o di uno scritto è un risultato artistico e richiede un'arte o una tecnica che chiamiamo ermeneutica.

F. Schleiermacher, Kurze Darstellung des theologischen Studiums, 2a ed. 1830, § 132.

Profilo di ricerca del Dipartimento di Studi Umanistici e Culturali

La cultura umanistica molto differenziata del dipartimento ha portato a un panorama di ricerca diversificato. In questa ampiezza di argomenti e metodi, che non può assolutamente essere ridotta a pochi concetti chiave, vediamo un profilo della nostra cultura della ricerca.
I formati agili di progettazione della ricerca ne sono la caratteristica. A differenza dei progetti su larga scala strettamente pianificati e quindi apparentemente determinati dall'esterno o degli apparati di ricerca collaborativa altamente complessi e quindi lenti, essi si basano su strutture gestibili individualmente, quasi non gerarchiche e quindi rapidamente reattive. Tali architetture, che sono snelle per il 21° secolo avanzato, assicurano che le capacità di ricerca del FB 02 non siano bloccate da estesi compiti applicativi, di coordinamento o di rendicontazione, ma vadano a beneficio del progresso scientifico e sociale quasi senza essere intaccate. Principi moderni come l'uso attento delle risorse di ricerca disponibili, l'interdisciplinarità strettamente orientata ai problemi o l'economia strutturale interna sono i principi guida della cultura della ricerca mirata e quindi efficace del Dipartimento di Studi Umanistici e Culturali. 

 

Tuttavia, il dipartimento è anche coinvolto in due ambiti di ricerca a livello universitario in cui diversi dipartimenti collaborano tra loro e con le discipline: gli studi culturali e di genere e la ricerca educativa empirica. Altri punti focali si trovano sotto le voci "Studi testuali e competenze testuali", "Ricerca sul multilinguismo" e nella ricerca sull'opera e l'influenza dei Fratelli Grimm.

I temi di ricerca dell'FB 02

Focus di ricerca "Environmental Humanities | Sustainability in the Humanities and Cultural Studies"

Coinvolti
Prof. Dr. Claudia Finkbeiner
Prof. Dr. Liliana Gómez
Prof. Dr. Holden Härtl
Prof. Dr. Philip Hogh
Prof. Dr. Dr. Kristian Köchy
Dott.ssa Francesca Michelini
Prof. Dr. Claudia Schlaak
Prof. Dr. Angela Schrott
Prof. Dr. Jan-Henrik Witthaus

Focus di ricerca "Environmental Humanities | Sustainability in the Humanities and Cultural Studies": Read More

Focus della ricerca "Sistema e testo

Coinvolti
Prof. Dr. Vilmos Ágel
Prof. Dr. Karin Aguado
Prof. Dr. Olaf Gätje
Prof. Dr. Holden Härtl

Focus della ricerca "Sistema e testo: Read More

Focus di ricerca "Testo - Discorso - Società

Coinvolti
Prof. Dr. Holger Ehrhardt
Prof. Dr. Andreas Gardt
Prof. Dr. Liliana Gómez
Prof. Dr. Stefan Greif
Prof. Dr. Michael Mecklenburg
Prof. Dr. David Römer
Prof. Dr. Nikola Roßbach
Prof. Dr. Claudia Schlaak
Prof. Dr. Angela Schrott

Focus di ricerca "Testo - Discorso - Società: Read More

Focus di ricerca "Narrazione e conoscenza

Coinvolti
Prof. Dr. Susanne Bach
Prof. Dr. Daniel Göske
Prof. Dr. Liliana Gómez
Prof. Dr. Dr. Kristian Köchy
Prof. Dr. Stefanie Kreuzer
Prof. Dr. Mirja Kutzer
Prof. Dr. Ilse Müllner
Prof. Dr. Nikola Roßbach
Prof. Dr. Jan-Henrik Witthaus

Focus di ricerca "Narrazione e conoscenza: Read More

Focus di ricerca "Educazione - Apprendimento - Media

Coinvolti
Prof. Dr. Claudia Finkbeiner
Prof. Dr. Olaf Gätje
Prof. Dr. Jennifer Pavlik
Prof. Dr. Annegret Reese-Schnitker
Prof. Dr. Claudia Schlaak
Prof. Dr. Dirk Stederoth

Focus di ricerca "Educazione - Apprendimento - Media: Read More

Focus della ricerca "Interpretazione e indisponibilità

Coinvolti
Prof. Dr. Petra Freudenberger-Lötz
Prof. Dr. Andreas Gardt
Prof. Dr. Daniel Göske
Prof. Dr. Tom Kleffmann
Prof. Dr. Paul-Gerhard Klumbies

Focus della ricerca "Interpretazione e indisponibilità: Read More

Focus di insegnamento e ricerca "Il pensiero climatico

Coinvolti
Tamara Bodden
Dr. Felix Böhm
Dr. Martin Böhnert
Mateo Chacón Pino
Dr. Julia Drube
Nicole Kasper
Silvie Lang
Christina Liemann
Dr. Paul Reszke
Christine Riess
Annika Rink (relatore)
Valentina Roether
Dr. Murat Sezi
Jan Sinning
Vanessa-Nadine Sternath (relatore)
Johannes Thüne
Maria Weber

Focus di insegnamento e ricerca "Il pensiero climatico: Read More

Pubblicazioni del Dipartimento

Andreas Wicke: Cinquant'anni di sabati - I romanzi "Sams" di Paul Maar. KinderundJugendmedien.de. Portale internet accademico sui media per bambini e ragazzi. 2023.

"Ora posso solo sperare che la storia di Sam vi piaccia quasi quanto i miei figli (purtroppo non del tutto obiettivi)", scrive Paul Maar nel 1971, quando invia il manoscritto di Eine Woche voller Samstage all'editore Friedrich Oetinger. Nel frattempo sono stati pubblicati undici romanzi, che hanno venduto oltre sei milioni di copie. Le storie del signor Taschenbier e di Sams sono state adattate anche come audiolibri e radiodrammi, film e spettacoli teatrali, musical e giochi per computer. Il primo volume è stato pubblicato nel 1973, quindi Sams festeggerà il suo 50° compleanno nel 2023 - e in questo lasso di tempo è diventato uno dei personaggi più noti dei libri per bambini in lingua tedesca. Ma i romanzi non sono popolari solo tra i bambini; ora ci sono anche diversi approcci per analizzarli e interpretarli negli studi tedeschi. In Fünfzig Jahre voller Samstage , Andreas Wicke getta dodici riflettori scientifico-letterari sull'imponente progetto di successo della letteratura per l'infanzia di Paul Maar, e qui vengono pubblicati, in parte per la prima volta, anche estratti dalmanoscritto di Ur-Sams e dalla corrispondenza tra l'autore e l'editore.

I singoli capitoli:

  1. Origine e ricezione
  2. Sull'interpretazione dei personaggi principali
  3. Dimensioni della teoria della fantasia
  4. Contesto storico-sociale e politico
  5. Illustrazioni
  6. Gioco intertestuale
  7. I Sams sul palcoscenico
  8. Il Sams nel radiodramma, nell'audiolibro e nel film
  9. Lingua, commedia e poesia
  10. Traduzioni
  11. Sams a scuola
  12. Letteratura e realtà

    Clicca qui per la pagina di sintesi: https://sams.kinderundjugendmedien.de/

Andra Ioana Horcea-Milcu / Ann-Kathrin Koessler / Adrian Martin / Julian Rode / Thais Moreno Soares: Modi di mobilitazione dei valori per la trasformazione della sostenibilità. In: Current Opinion in Environmental Sustainability (64).

Esiste un ampio consenso sul ruolo potenziale dei valori nell'incitare un cambiamento trasformativo intenzionale verso la sostenibilità . Tuttavia, non esiste un'euristica proposta su come mobilitare i valori per la trasformazione della sostenibilità, soprattutto nel contesto del processo decisionale multilivello. Il nostro obiettivo è colmare questa lacuna basandoci su un'analisi della letteratura condotta nell'ambito del Capitolo 5 della Valutazione dei Valori IPBES. Delineiamo quattro modalità di mobilitazione dei valori per la trasformazione della sostenibilità: abilitare, includere, spostare e riflettere. Esse differiscono in termini di mix di agency e, viceversa, di guida esterna necessaria per ciascuna modalità di mobilitazione dei valori . Esploriamo quindi le tensioni e le intuizioni chiave che emergono da questa classificazione: interdipendenze tra le modalità di mobilitazione dei valori, tensioni tra spostare rispetto ad abilitare e includere i valori, tensioni tra quali valori spostare e quali abilitare e tensioni tra i livelli di intervento sui valori (individui, comunità e società).

Mark-Oliver Casper / Giuseppe Flavio Artese (eds.): Situated Cognition Research. Fondamenti metodologici. (Serie Studies in Brain and Mind). Cham/Svizzera: Springer 2023 (=Studies in Brain and Mind 23).

Il libro è dedicato a una parte progressiva della filosofia della mente e delle scienze cognitive, il cosiddetto approccio della "cognizione situata". Il volume riunisce sostenitori e critici della ricerca sulla cognizione situata per valutare le sottigliezze, i presupposti, le possibilità e la portata di una metodologia per questa branca della ricerca. I contributi sono suddivisi in tre categorie. La prima categoria comprende i contributi che affrontano la metodologia dal punto di vista dell'epistemologia e della filosofia della scienza. Si discute se sia necessario sostenere il pluralismo esplicativo o il monismo e si discutono i possibili compromessi tra le diverse posizioni presenti nella ricerca sulla cognizione situata. La seconda categoria riguarda le questioni ontologiche relative alla costituzione sincronica e diacronica dei fenomeni cognitivi e alla localizzazione dei processi cognitivi. La terza categoria riguarda il modo in cui gli impegni teorici e pratici della ricerca sulla cognizione situata portano a indagini empiricamente supportate di vari fenomeni, come lo studio delle affordance o del dolore (cronico). Il libro rappresenta un primo passo, atteso da tempo, verso una risposta sistematica e positiva ai problemi metodologici della ricerca sulla cognizione situata. Senza questo e altri passi, la ricerca sulla mente situata potrebbe vacillare. Con tali passi, la ricerca sulla cognizione situata può strutturarsi metodologicamente e realizzare in modo più promettente le sue ambizioni di esercitare una maggiore influenza sulla pratica di ricerca delle scienze cognitive.

Nikola Roßbach / Angela Schrott (eds.): Wiederholung und Variation im Gespräch des Mittelalters und der Frühen Neuzeit (Reihe Historische Dialogforschung). Berlin: de Gruyter 2023 (=Historische Dialogforschung 6).

La ripetizione è un'attività culturale fondamentale che si verifica in tutti gli ambiti della vita e dell'azione umana, compresa la comunicazione. Questa antologia interdisciplinare indaga la creatività dei modelli ripetitivi di conversazione in epoca pre-moderna. I contributi di storia, linguistica e studi letterari analizzano testimonianze testuali tedesche, spagnole, francesi e inglesi del Medioevo e della prima età moderna ed esaminano la tensione tra l'apparente identità della ripetizione e il suo potenziale di generare creativamente differenze. Vengono esplorati i fondamentali contesti funzionali linguistici e culturali di questa interrelazione tra ripetizione e variazione: i modelli conversazionali ripetitivi creano comunità o acuiscono gli opposti? La ripetizione è un principio orientativo della composizione o ha un effetto destabilizzante sulle costellazioni del discorso attraverso la variazione? È sinonimo di continuità e consolidamento delle forme linguistiche o di possibilità di rinnovamento creativo?
Questo volume esplora la ripetizione e la variazione sotto gli aspetti della struttura e della funzione, della trasformazione e della sovversione, della retorica e dell'estetica e si occupa di dialoghi didattici, testi giuridici, letteratura narrativa e teatro.

Angela Schrott / Johanna Wolf / Christine Pflüger (eds.): Textkomplexität und Textverstehen. Studi sulla comprensibilità dei testi. Berlino, De Gruyter 2023 (=Linguistica - Impulsi - Tendenze 106).

La comprensione di un testo è un processo dinamico in cui il lettore entra in dialogo con il testo. Per le discipline che si occupano di comprensione del testo, si è rivelato estremamente proficuo definire la complessità testuale come l'insieme delle interazioni dinamiche che si verificano quando i livelli linguistici e culturali di un testo vengono attivati nel processo di comprensione. Queste attivazioni contestualizzano il testo nel suo ambiente linguistico, culturale ed epistemico e creano un modello mentale del testo attraverso costruzioni semantiche nel processo di ricezione. Se i testi sono disponibili in formati multimodali e multicodali, le richieste di elaborazione cognitiva aumentano ulteriormente. Questa multidimensionalità della comprensione del testo richiede una ricerca interdisciplinare sulla complessità e sulla comprensione del testo. Questo volume delinea quindi un disegno di ricerca che combina la linguistica testuale e la didattica testuale tra le varie discipline. I contributi propongono modelli teorici per una ricerca interdisciplinare sulla complessità e la comprensione del testo, forniscono modelli di analisi specifici per ogni tipo di testo e forniscono suggerimenti dalla pratica della mediazione linguistica e culturale.

Nikola Roßbach (a cura di): Gotthelf Wilhelm Christoph Starke: Gemälde und andere Texte. Hannover: Wehrhahn 2023.

Gotthelf Wilhelm Christoph Starke (1762-1830), poeta e teologo di Anhalt-Bernburg, era considerato un classico del suo tempo, ma oggi è quasi sconosciuto. Vale la pena riscoprire le sue Gemählde aus dem häuslichen Leben e Erzählungen (1793-1804), con le quali si fece conoscere ben oltre i confini del piccolo principato tedesco centrale di Anhalt-Bernburg e fu persino tradotto in francese, inglese, olandese, svedese e russo. Lavorando prima come insegnante e poi come predicatore, fu uno scrittore versatile. Oltre ai racconti, scrisse poesie e canzoni, scritti scolastici e trattati, sermoni, discorsi e scene drammatiche.
Questo volume raccoglie 45 testi di Starke, molto diversi tra loro, che vanno dal 1785 al 1830: storie allegramente umoristiche e psicologicamente profonde, racconti in versi comici e inni ecclesiastici, poesie sensibili in tono di canzone popolare e in metri anticonformisti, sermoni poetici e programmatici, preghiere, detti e scene. Essi danno un'idea della diversità della sua opera e invitano a riscoprirla.

Notizie dalla ricerca

All articles